Burocrazia

Sanzioni Reddito di Cittadinanza, ecco cosa si rischia a fare i “furbetti”

Sanzioni Reddito di Cittadinanza, ecco cosa si rischia a fare i “furbetti”

Burocrazia
Chiunque, al fine di ottenere indebitamente il Reddito di Cittadinanza, rende o utilizza dichiarazioni o documenti falsi o attestanti cose non vere, ovvero omette informazioni dovute, è punito con la reclusione da due a sei anni. L’omessa comunicazione delle variazioni del reddito o del patrimonio, anche se provenienti da attività irregolari, nonché di altre informazioni dovute e rilevanti ai fini della revoca o della riduzione del beneficio è punita con la reclusione da uno a tre anni. Alla condanna in via definitiva per i reati precedentemente indicati e per quello previsto dall’articolo 640-bis del codice penale, nonché alla sentenza di applicazione della pena su richiesta delle parti per gli stessi reati, consegue di diritto l’immediata revoca del Reddito di Cittadinanza con efficaci
Limite Mensile Prelievi Contante Carta RdC – Reddito di Cittadinanza: quant’è?

Limite Mensile Prelievi Contante Carta RdC – Reddito di Cittadinanza: quant’è?

Burocrazia
Il beneficio economico del Reddito di Cittadinanza è erogato attraverso la Carta Rdc. In sede di prima applicazione e fino alla scadenza del termine contrattuale, l’emissione della Carta Rdc avviene in esecuzione del servizio affidato relativamente alla carta acquisti, alle medesime condizioni economiche e per il numero di carte elettroniche necessarie per l’erogazione del beneficio. Oltre che al soddisfacimento delle esigenze previste per la carta acquisti, la Car- ta Rdc permette di effettuare prelievi di contante entro un limite mensile non superiore ad euro 100 per un singolo individuo, moltiplicato per la scala di equivalenza, di effettuare un bonifico mensile in favore del locatore indicato nel contratto di locazione ovvero dell’intermediario che ha concesso il mutuo. Con decre
Reddito di Cittadinanza: dove fare domanda per ottenerlo?

Reddito di Cittadinanza: dove fare domanda per ottenerlo?

Burocrazia
Il Reddito di Cittadinanza può essere richiesto dopo il quinto giorno di ciascun mese, presso il gestore del servizio integrato . Il Rdc può anche essere richiesto mediante modalità telematiche, alle medesime condizioni stabilite in esecuzione del servizio affidato. Le richieste del Rdc possono essere presentate presso i centri di assistenza fiscale, previa stipula di una convenzione con l’Istituto nazionale della previdenza sociale (INPS).  
Tempistiche per l’ottenimento del Reddito di Cittadinanza: ecco quali sono

Tempistiche per l’ottenimento del Reddito di Cittadinanza: ecco quali sono

Burocrazia
Il Reddito di Cittadinanza può essere richiesto dopo il quinto giorno di ciascun mese, presso il gestore del servizio integrato . Il Rdc può anche essere richiesto mediante modalità telematiche, alle medesime condizioni stabilite in esecuzione del servizio affidato. Le richieste del Rdc possono essere presentate presso i centri di assistenza fiscale, previa stipula di una convenzione con l’Istituto nazionale della previdenza sociale (INPS). Con riferimento alle informazioni già dichiarate dal nucleo familiare a fini ISEE, il modulo di domanda rimanda alla corrispondente DSU, a cui la domanda è successivamente associata dall’ INPS. Le informazioni contenute nella domanda del Reddito di Cittadinanza sono comunicate all'INPS entro dieci giorni lavorativi dalla richiesta. Il Reddito di Cit
Reddito di Cittadinanza, elenco dei motivi di esenzione dal lavoro

Reddito di Cittadinanza, elenco dei motivi di esenzione dal lavoro

Burocrazia
L'erogazione del Reddito di Cittadinanza è condizionata alla dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro da parte dei componenti il nucleo familiare maggiorenni nonché all’adesione ad un percorso personalizzato di accompagnamento all'inserimento lavorativo e all'inclusione sociale che prevede attività al servizio della comunità, di riqualificazione professionale, di completamento degli studi, nonché altri impegni individuati dai servizi competenti finalizzati all'inserimento nel mercato del lavoro e all’inclusione sociale. Possono essere esonerati dagli obblighi: i componenti con carichi di cura, valutati con riferimento alla presenza di soggetti minori di tre anni di età ovvero di componenti il nucleo familiare con disabilità grave o non autosufficienza, come definiti a fin
Mamme e Reddito di Cittadinanza: si è esentati dal dover accettare un lavoro?

Mamme e Reddito di Cittadinanza: si è esentati dal dover accettare un lavoro?

Burocrazia
Le mamme che percepiscono un Reddito di Cittadinanza devono accettare l'impiego previsto dal Patto per il Lavoro della manovra?  Per rispondere a questa domanda andiamo a vedere il testo unico sul Reddito di Cittadinanza pubblicato in Gazzetta Ufficiale: L'erogazione del beneficio è condizionata alla dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro da parte dei componenti il nucleo familiare maggiorenni, nelle modalità di cui al presente articolo, nonché all’adesione ad un percorso personalizzato di accompagnamento all'inserimento lavorativo e all'inclusione sociale che prevede attività al servizio della comunità, di riqualificazione professionale, di completamento degli studi, nonché altri impegni individuati dai servizi competenti finalizzati all'inserimento nel mercato del lavoro e
Reddito di Cittadinanza: ho ricevuto meno soldi questo mese, perchè?

Reddito di Cittadinanza: ho ricevuto meno soldi questo mese, perchè?

Burocrazia
Nel caso ti fossi accorta/o che la somma del tuo Reddito di Cittadinanza percepita questo mese abbia subito un calo netto, la risposta potrebbe forse trovarsi nel fatto che nel mese precedente non hai speso tutti i soldi che ti erano stati versati. Il testo definitivo sulla manovra del Reddito di Cittadinanza pubblicato in Gazzetta Ufficiale parla di un taglio pari a fino il 20% dell'ammontare della somma del mese successivo a quello in cui il R.D.C. percepito non sia stato speso interamente. L’ammontare di beneficio non speso ovvero non prelevato, ad eccezione di arretrati, è sottratto, nei limiti del 20 per cento del beneficio erogato, nella mensilità successiva a quella in cui il beneficio non è stato interamente speso. Con verifica in ciascun semestre di erogazione, è comunque de
Quante volte si può fare domanda per il Reddito di Cittadinanza?

Quante volte si può fare domanda per il Reddito di Cittadinanza?

Burocrazia
E' possibile fare domanda per il Reddito di Cittadinanza una seconda volta o più volte di seguito? A rispondere a questo punto è l'articolo 14 del testo definitivo sulla manovra pubblicato in Gazzetta Ufficiale: Nell’ipotesi di interruzione della fruizione del beneficio per ragioni diverse dall’applicazione di sanzioni, il beneficio può essere richiesto nuovamente per una durata complessiva non superiore al periodo residuo non goduto. Nel caso l’interruzione sia motivata dal maggior reddito derivato da una modificata condizione occupazionale e sia decorso almeno un anno nella nuova condizione, l'eventuale successiva richiesta del beneficio equivale a prima richiesta.  
Reddito di Cittadinanza, cosa succede se cambia il nucleo familiare? Si continua a riceverlo?

Reddito di Cittadinanza, cosa succede se cambia il nucleo familiare? Si continua a riceverlo?

Burocrazia
In caso di variazione del nucleo familiare in corso di fruizione del beneficio, fermi restando il mantenimento dei requisiti e la presentazione di una DSU aggiornata entro due mesi dalla variazione, a pena di decadenza dal beneficio nel caso in cui la variazione produca una riduzione del beneficio medesimo, i limiti temporali si applicano al nucleo familiare modificato, ovvero a ciascun nucleo familiare formatosi a seguito della variazione. Con la sola eccezione delle variazioni consistenti in decessi e nascite, la prestazione decade d’ufficio dal mese successivo a quello della presentazione della dichiarazione a fini ISEE aggiornata, contestualmente alla quale i nuclei possono comunque presentare una nuova domanda di Rdc.
Quanto dura il Reddito di Cittadinanza – Per quanto tempo lo si può ricevere?

Quanto dura il Reddito di Cittadinanza – Per quanto tempo lo si può ricevere?

Burocrazia
Per quanto tempo si può usufruire, in modo continuativo, del Reddito di Cittadinanza? Il testo ufficiale del decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale a questo proposito recita: Il Rdc è riconosciuto per il periodo durante il quale il beneficiario si trova nelle condizioni previste all’articolo 2 (cioè laddove continui a rispettare i requisiti di idoneità per riceverlo) e, comunque, per un periodo continuativo non superiore a diciotto mesi. Il Rdc può essere rinnovato, previa sospensione dell’erogazione del medesimo per un periodo di un mese prima di ciascun rinnovo. La sospensione non opera nel caso della Pensione di cittadinanza. Questo vuol dire che la durata del reddito di cittadinanza è di 18 mesi. Al termine di questo periodo, nel caso in cui si continui a rientrare nei requisit